Archivio Tag 'arriva'

10 Apr 2006

Si salvi chi può: arriva L’era glaciale 2

Filed under Senza categoria


Il disgelo e gli animali protagonisti del primo fortunatissimo cartoon si ritrovano alle prese con ancestrali catastrofi che in realtà fanno molto pensare (non solo i bambini) alle sciagure ambientali dell’epoca in cui viviamo. Quattro anni dopo il successo del primo round, anche questo sequel ? sempre girato interamente in digitale ? ha conquistato il botteghino Usa con oltre 70 milioni di dollari nel primo weekend di programmazione e si è confermato anche ieri al primo posto (34,5 milioni di dollari). Ieri se ne è avuto un assaggio anche in Italia, con la proiezione in anteprima di 20 minuti alla rassegna «Cartoons on the Bay» di Positano. Il debutto ufficiale venerdì 21 aprile e sarà sicuramente un trionfo nel ponte del 25 aprile. Ritroviamo i protagonisti là dove li avevamo lasciati l’altra volta, ma ora sta arrivando la fine dell’era glaciale e i nostri eroi ? il mammuth scorbutico dal cuore d’oro (Manny), la coraggiosa tigre dai denti a sciabola (Diego), il bradipo goloso e insolente (Sid), lo scoiattolo causa-guai (Scrat) e gli opossum attaccabrighe (Crash ed Eddie) ? si rendono conto che lo scioglimento di una diga di ghiaccio sta per travolgere la vallata dove gli animali vivono finalmente felici. Bisogna sopravvivere e sono tanti i riferimenti al surriscaldamento del pianeta.

Riferimenti: il sito

1 commento

25 Feb 2006

Arriva il" DIVORCE COACH" l’allenatore alle separazioni

Filed under Senza categoria


Dqpo il “personal trainer” in palestra il “life style manager” per imparare a rilassarsi ,il “wedding planner” per un matrimonio da cinema ,ci si poteva aspettare che dagli USA qualche altra professione fantasiosa .Ed ecco il
DIVORCE COACH.Letteralmente un “allenatore “per affrontare la separazione,le amarezze di un divorzio e soprattutto il trauma conseguente per i figli.
Negli USA questo lavoro è in pieno boom,visto che il 50% dei matrimoni finisce in tribunale.
ILcompito primario del DIVORCE COACH è di tutelare i figli dei separandi

3 commenti

31 Gen 2006

Carestia in Kenya, arriva il cibo per cani

Filed under Senza categoria


Aiuti sì ma non esattamente umanitari, almeno nella loro destinazione d’uso. Il governo del Kenya, , ha infatto rifiutato l’offerta di 42 tonnellate di «polvere altamente nutriente» utilizzata nella produzione di biscotti per cani che un’azienda neozelandese ha proposto di inviare nel Paese africano, in particolare per i bambini delle aree maggiormente colpite dalla siccità e dalla carestia che sta minacciando milioni di persone
«I bambini kenyoti non sono ancora in una situazione di scarsità di cibo tale da giustificare il fatto che debbano mangiare quello per cani», ma che tale assistenza deve avvenire in conformità con gli standard dell’Ufficio per l’alimentazione del Paese.
L’azienda neozelandese, , ha replicato sostenendo la bontà della propria iniziativa, precisando che la polvere in partenza per il Kenya rappresenta un «pasto altamente energetico e sostenibile» contenente carne liofilizzata (manzo, maiale, pollo), frutti di mare, aglio, uova e cereali interi e dal «sapore gustoso», come ha precisato in una trasmissione televisiva la fondatrice dell’azienda, la «Might Mix», che afferma di consumare personalmente ogni giorno il composto.

Commenti disabilitati

19 Dic 2005

L’ennesimo show di morte arriva ancora via web

Filed under Senza categoria


L’ennesimo show di morte arriva ancora una volta sulle schermate del pc. In un video diffuso attraverso un sito filo-islamico viene mostrata l’esecuzione di un «contractor» americano, una guardia adibita a servizi di sicurezza, che era stato preso in ostaggio in Iraq e di cui si era detto già in precedenza che era stato giustiziato l’8 dicembre scorso.

ATTENZIONE
se clicchi sul riferimento si
avvia automaticamente il filmato
dove si vede
l’uccisione dell’ostaggio
americano in Iraq

Riferimenti: show di morte

Commenti disabilitati

07 Dic 2005

Arriva il lady condom

Filed under Senza categoria


Arriva anche in Italia il preservativo dedicato alle donne. Dominique, Femy, Reality, Lady condom: tanti nomi per un prodotto finora sconosciuto che ha appena superato la sperimentazione dell’équipe della asl di Roma in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità. Lungo 17 centimetri, molto più largo dei preservativi maschili, per adattarsi alle pareti della vagina, ha due anelli flessibili, uno per estremità, di cui uno sigillato da spingere con le dita fino alla cervice dell’utero, l’altro aperto che termina all’esterno. Costruito in poliuretano, «è adatto anche per chi è allergico al lattice e può essere lubrificato sia all’esterno sia all’interno, anche con sostanze a base di oli, non utilizzati nei normali preservativi maschili» spiega la dottoressa Laura Spizzichino, coordinatrice della sperimentazione.

L’unico produttore mondiale di lady condom però non è una multinazionale ma un’organizzazione internazionale non-profit, con base a Chicago e fabbrica in Malaysia, la Female health company, che nonostante le autorizzazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità, della Food and drug administration americana e dell’Unione Europea, non riesce a riempire gli scaffali di supermercati e farmacie. In vendita in Francia e in Gran Bretagna sin dal 1993, infatti, in molti altri stati, fra cui l’Italia, non è ancora in commercio e si può acquistare soltanto tramite internet (www.comodo.it) alla non proprio modica cifra di 6,90 euro per una confezione da tre pezzi. Il motivo? Non si tratta soltanto di infrangere i tabù di molte donne.

Il lady condom ha un aspetto che non suggerisce intimità, le dimensioni sono di tutto riguardo (non si arrotola fino ad assumere le dimensioni di una moneta come quello maschile) e richiede un po’ di pratica per inserirlo correttamente. La stessa casa produttrice suggerisce almeno tre prove prima di utilizzarlo durante un rapporto vero.
Alla fine degli anni Novanta la commercializzazione del lady condom andava così male che la presidente della Female health company, Mary Ann Leeper, stava per abbandonare il progetto quando ricevette due telefonate.
«La prima da una donna di colore di Harlem, New York» racconta Leeper «che ringraziava e benediceva il profilattico da donna perché era l’unico che potesse utilizzare dato che il suo compagno alla sola richiesta di mettere su quello maschile la riempiva di botte».
L’altra del ministero della Salute dello Zimbabwe che dava notizia di una petizione firmata da 30 mila donne che chiedevano la distribuzione del preservativo femminile. Da allora sono molti i paesi in via di sviluppo e dell’America Latina che hanno inserito nei programmi di lotta all’aids la distribuzione del profilattico per donne. Resistente al calore e all’umidità (pur essendo più sottile e sensibile di quello maschile), in Occidente il profilattico femminile può rappresentare un passo avanti nell’emancipazione delle donne, finora costrette a chiedere al partner di indossare il loro. Ma nei paesi dove l’aids è la prima causa di mortalità, grazie anche al fatto che si può indossare fino a otto ore prima del rapporto, il lady condom diventa un autentico salvavita.

2 commenti

05 Ott 2005

Reality sempre più estremi arriva in Italia Fear Factor

Filed under Senza categoria


Fear Factor=(Fattore Paura)

I REALITY sono ormai protagonisti della tv ma devono continuamente superare i limiti per stupire e battere la concorrenza. Le prove cui sono costretti i concorrenti per sopravvivere sulle varie isole e guadagnare quella effimera notorietà televisiva sono sempre più estreme e agghiaccianti. Ma per sapere a quale livello siano ormai arrivati i reality show, dove ormai chiunque è disposto a tutto pur di avere una telecamera puntata su se stesso, basta dare un’occhiata a Fear Factor, lo show più schifoso della tv Usa, da giovedì anche in Italia, su Sky Vivo alle 23.

Negli Stati Uniti ne vanno pazzi. Incollati davanti al piccolo schermo urlano, si divertono o vomitano per quello che sono costretti a fare i partecipanti di Fear Factor: infilare la testa in una vasca piena di topi, serpi, murene o scorpioni, mangiare vermi e insetti vivi, sdraiarsi su letti di serpenti, immergersi in una piscina piena di calamari putrefatti.

1 commento

28 Set 2005

Arriva la mattina del sole nero Il 3 ottobre

Filed under Senza categoria



Il brivido del Sole che si oscura in pieno giorno tornerà la mattina del 3 ottobre con una eclisse di Sole molto particolare. In Italia, fra le 9,48 e le 12,54 antimeridiane vedremo il disco del Sole ridursi a uno spicchio, la sua luce affievolirsi e diventare livida; infine tornare alla sua consueta pienezza e luminosità. Se in qualche città le condizioni meteo non dovessero permettere la visione del fenomeno, basterà andare su Corriere.it dove, grazie a una serie di collegamenti assicuratici dai telescopi dell?Unione Astrofili Italiani (Uai) posti in varie località, sarà possibile avere una diretta minuto per minuto di tutte le sequenze dell?eclisse
Ma c?è di più. Il collegamento per l?eclisse in diretta con Corriere.it permetterà di godersi un altro aspetto del fenomeno invisibile agli osservatori italiani: la anularità. Di che si tratta? Come è noto un?eclisse di Sole avviene quando la Luna si interpone fra la Terra e il Sole stesso. Poiché di diametri apparenti di Luna e Sole, visti dalla Terra, sono quasi eguali, quando l?allineamento fra i tre astri è perfetto, si ha un?eclisse totale di Sole, altrimenti si ha un?eclisse parziale. Ma c?è un terzo e più raro caso. Se la Luna si trova un po? più distante del solito rispetto alla Terra, allora il suo disco appare leggermente più piccolo e, anche in caso di allineamento perfetto, non riesce a coprire per intero il Sole. In questo caso rimane scoperta una piccola corona circolare luminosa, un vero e proprio anello di Sole. Di qui la definizione di eclisse anulare.


RISCHI PER LA VISTA –

L?eclisse di Sole è un fenomeno spettacolare ma potenzialmente pericoloso per l?osservatore incauto o distratto. E? sufficiente fissare il Sole direttamente, senza adeguati filtri protettivi, per subire danni alla vista. Ricordiamo che l?osservazione diretta va effettuata solo con gli appositi occhialini da acquistare presso i negozi di ottica, oppure con i vetri speciali per saldatori che si acquistano nei negozi di ferramenta. Se si osserva al telescopio, bisogna ricorrere a filtri speciali fissati molto bene davanti all?obiettivo o all?oculare, secondo le indicazioni del fabbricante. L?unica osservazione tranquilla è quella via Internet che consigliamo soprattutto a quanti non sono esperti di ottica e potrebbero incorrere in spiacevoli infortuni. La collaborazione fra il Corriere della Sera on line e l?Unione degli astofili italiani, nota con la sigla «Il cielo in diretta», è stata la prima in Italia a fornire al vastissimo pubblico degli internet-nauti immagini in tempo reale e spiegazioni di grandi fenomeni astronomici.

Riferimenti: Il brivido del Sole che si oscura

2 commenti

22 Set 2005

Arriva "Rita" e Bush avverte gli americani Andate via dalle zone a rischio

Filed under Senza categoria


Arriva “Rita” e Bush avverte gli americani: “Siamo pronti al peggio. Andate via dalle zone a rischio”. Dopo la tragica esperienza di Katrina, dunque, gli Stati Uniti si preparano ai colpi di un altro terribile uragano dal nome gentile. “Rita” minaccia seriamente il golfo del Messico: ora ha raggiunto la quinta categoria, il massimo grado previsto dalla scala Saffir-Simpsons. Lo ha reso noto il Centro nazionale Usa per gli uragani di Miami, in Florida, secondo cui “Rita” avanza ormai sviluppando raffiche di vento dalla velocità di circa 265 chilometri l’ora, una potenza addirittura superiore a quella raggiunta da Katrina.

Con il passare delle ore (ieri era ancora una tempesta tropicale), ha acquisito forza distruttiva e in mattinata il Centro per gli uragani di Miami ha annunciato che è stata classificata come uragano di categoria 4, la stessa potenza di Katrina. Il presidente americano ha invitato tutti ad “ascoltare ordini e consigli delle autorità locali e ad evacuare le aree pericolose.

200 chilometri all’ora
Dopo essersi lasciato alle spalle Cuba, dove 230mila persone, tra cui 12mila turisti, sono stati sfollati in strutture di emergenza allestite dalla Protezione civile, Rita ora si muove sul Golfo del Messico verso ovest: i suoi venti rotatori sfiorano i 200 chilometri l’ora, mentre il movimento avviene a circa 20 chilometri l’ora. Il Centro per gli uragani continua a prevedere che l’uragano tocchi la terraferma non prima del fine settimana: potrebbe colpire un arco di costa che va dal Nord del Messico all’Ovest della Louisiana (lasciando fuori New Orleans), passando per tutto il Texas.

Commenti disabilitati

01 Set 2005

Con la scuola arriva la stangata

Filed under Senza categoria


Riapre la scuola, un salasso per le famiglie italiane. Il prezzo dei libri aumenta, gli sconti diminuiscono e alle famiglie non resta che tagliare gli altri consumi: dall’abbigliamento ai generi alimentari.
“Il diritto allo studio è sempre più caro e sempre minori sono gli aiuti per lo Stato”
Lo scenario allarmante si è profilato già da qualche tempo.

Commenti disabilitati

28 Mag 2005

ARRIVA IL PASTO AUTOMATICO, E’ BOOM PER ‘SLOT FOOD’

Filed under Senza categoria


E all’ improvviso ci si e’ accorti della nascita del pasto automatico. Mentore, una sorta di slot machine riconvertita in una ‘slot food’ dispensatrice di panini, merendine e bibite di qualsiasi genere. I 780.000 distributori automatici in funzione in uffici, stazioni e ospedali fanno ormai parte delle abitudini alimentari del 29% degli italiani, pari a 17 milioni, che le usano regolarmente.
Dove è finita la pizza e gli spaghetti al pomodoro,la parmiggiana e la mozzarella alla caprese,i fast food egli slot food ci hanno rubato l’ora di pranzo,il momento in cui i genitori riuscivano a parlare un pò con i figli e i figli riuscivano a litigare un pò con i genitori. Si dice che i migliori affari si concludevano a tavola
Invece adesso si mangia davanti a una macchinetta ,si sta in piedi con l’occhio sull’orologio e magari con l’auricolare nell’orecchio aspettando una telefonata per dire due cagate .
Cosi’ si pranza oggi nell’era della grande comunicazione e internet,dove il problema maggiore è il tempo che corre veloce e nessuno riesce a prenderne un pò per se

1 commento

    Clock

    Get Adobe Flash player
  • grifondoro

    Nome: babylon

    E-mail:

  • visitors

  • Contatore

    1582063 visitatori

  • PIETRO DONATO

  • joe malfarà

  • CANALE VIDEO

  • notizie

  • cerca

  • saggi

    "Le belle parole dei saggi e dei poeti di tutto il mondo mi aiutano spesso a dire quello che non so esprimere

  • aprite gli occhi

    "Chiudendo i vostri occhi chiudete anche la vostra mente.
    Non vi chiedo di credere ma almeno di aprire gli occhi."

    "If you close your eyes you close your mind.
    I don't say you to bealive but i hope you will open your eyes"