Archive for Giugno 2013

09 Giu 2013

SIENA, BIMBO DI UN ANNO E MEZZO SBRANATODAL PASTORE TEDESCO DEL NONNO

Filed under Argomenti vari

Un bimbo di un anno e mezzo è stato sbranato della notte dal pastore tedesco del nonno.
Il piccolo, come racconta il Corriere Fiorentino, stava dormendo con il padre nella loro casa alla periferia di Siena, in località strada del Petriccio, quando si è svegliato e improvvisamente, gattonando, è andato al piano inferiore, dove ha aperto una porta che separa la sua abitazione da quella dei parenti. In una camera erano custoditi quattro cani: due pastori tedeschi, un maschio e una femmina, che attualmente non si trova, e due meticci.
Il bambino è stato azzannato e sbranato. A nulla è valso l’intervento del 118.

4 commenti

09 Giu 2013

EGITTO, BIMBA DI 13 ANNI MUORE PER MUTILAZIONE GENITALE.

Filed under Argomenti vari

Ancora una giovane vittima delle mutilazioni genitali femminili. Una bambina di 13 anni è morta dopo essere stata sottoposta a un intervento di mutilazione genitale femminile in una clinica privata in una villaggio nella regione di Daqahlia, nel delta del Nilo.
IL PADRE: “SE AVESSI SAPUTO NON LO AVREI PERMESSO” Lo scrive il quotidiano egiziano Masry el Youm . «Se avessi saputo che l’operazione l’avrebbe uccisa non l’avrei mai permessa», ha detto il padre Mohamed Ibrahim , agricoltore, affermando che lo stesso medico ha effettuato il medesimo intervento sulla sorella maggiore. «Tutti del villaggio vanno da lui perchè ha una cura per tutto e a prezzi bassi», ha detto il padre della bambina, mentre la madre, Hasanat Naeem Fawzy, ha detto che i medici dell’ospedale dove è stata ricoverata d’urgenza hanno detto che è morta per una overdose di anestetico. «Voglio solo giustizia», ha detto la donna mentre lo zio ha accusato il medico di avere offerto 20.000 lire egiziane, pari a circa 2.000 euro, per non sporgere denuncia.

PROIBITE DAL 2007 Il procuratore ha disposto l’autopsia della piccola vittima. In Egitto le mutilazioni genitali femminili sono proibite dal 2007, ma ancora molto diffuse, anche se la corte costituzionale a febbraio ha respinto il ricorso per depenalizzarle, presentato da alcuni avvocati islamici. Secondo ong e attivisti, il fenomeno che aveva registrato un calo negli anni scorso grazie a campagne di sensibilizzazione sta segnando una recrudescenza, in coincidenza con l’arrivo al potere delle formazioni islamiche. Un parlamentare salafita aveva presentato una proposta di legge per legalizzare la pratica prima dello scioglimento del Parlamento, lo scorso giugno.

Commenti disabilitati

06 Giu 2013

NIENTE ETILOMETRO SENZA UN AVVOCATO”: ASSOLTO UN UBRIACO ALLA GUIDA

Filed under Argomenti vari

Un automobilista che, fermato dalle forze dell’ordine, risulti visibilmente in «stato di alterazione» non può essere sottoposto all’alcoltest, senza essere «preventivamente» avvertito della «facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia». Altrimenti «l’ accertamento» sul suo tasso alcolemico è nullo e non vale come prova nel processo. È l’innovativo principio stabilito da una sentenza del gup di Milano, Donatella Banci Buonamici, che ha assolto un giovane di 20 anni che, malgrado guidasse con «occhi lucidi ed alito vinoso» ed era stato trovato «positivo» all’etilometro, non era stato avvisato del diritto di nominare un legale prima del test.
«Finalmente anche il Tribunale di Milano con questa fondamentale sentenza ha messo un argine all’uso indiscriminato dell’etilometro da parte degli agenti ai fini della prova del reato di guida in stato di ebbrezza», hanno commentato gli avvocati Stefano Gallandt e Roberto Enrico Paolini del Foro di Milano, che assistevano il giovane.

I due legali, infatti, avevano «denunciato come l’accertamento, come purtroppo assai di frequente accade, si fosse svolto senza le garanzie procedurali previste dalla legge». Ogni cittadino, hanno aggiunto i difensori, «ha diritto, prima di eseguire l’alcoltest e non dopo esser risultato positivo, di essere avvisato che è sua facoltà nominare un avvocato di fiducia che possa assisterlo durante l’esecuzione del test etilometrico».

Nelle motivazioni della sentenza, il giudice spiega, infatti, che «l’accertamento mediante etilometro dello stato di ebbrezza», ai sensi del decreto legislativo 285/1992, «è da considerarsi accertamento tecnico irripetibile stante l’ alterabilità, modificabilità e tendenza alla dispersione degli elementi di fatto che sono oggetto dell’analisi». L’obbligo di avvertire l’automobilista del diritto a farsi assistere da un legale, chiarisce però il gup, «non ricorre unicamente nel caso in cui l’accertamento venga eseguito in via esplorativa».

È obbligatorio, invece, come nel caso del ragazzo assolto, quando le forze dell’ordine possono già «desumere lo stato di alterazione del conducente» da elementi come gli «occhi lucidi» e «l’alito vinoso». E se invece l’ automobilista non viene messo al corrente del suo diritto alla difesa, anche un etilometro positivo diventa ‘carta straccià nel processo, una prova nulla, senza valore. E quel che resta, dunque, è «il verbale degli operanti», che dà sì conto di «elementi certamente sintomatici – scrive il gup – di uno stato di alterazione ma che, stante la loro genericità» portano ad una assoluzione «perchè il fatto non sussiste».

Commenti disabilitati

05 Giu 2013

ALESSIA FABIANI, SUV IN DIVIETO DI SOSTA.AI VIGILI URLA: “LEI NON SA CHI SONO IO”

Filed under Argomenti vari

www.leggo.it

Aveva lasciato un grosso suv parcheggiato in un’area di sosta non consentita e con le portiere aperte sulla piazzola dell’autogrill di Sestri Levante. Quando gli agenti della stradale si sono avvicinati per far notare la contravvenzione, la proprietaria dell’auto è andata su tutte le furie. Lei è Alessia Fabiani, l’ex showgirl arrivata al successo come letterina di Passaparola. La Fabiani era con il marito e i due figli gemellini, subito dopo il loro battesimo.Ai vigili la showgirl ha risposto con un classico “lei non sa chi sono io”. Più precisamente, la Fabiani ha detto: “Guardi che non siamo rapinatori, sa benissimo chi siamo!”. La scena è stata raccontata anche da un testimone che ha inviato una lettera a un sindacato di polizia.

Commenti disabilitati

04 Giu 2013

Una banale distrazione

Filed under Argomenti vari

Una banale distrazione è costata cara a un uomo che, inavvertitamente, ha lasciato il suo profilo facebook aperto. La fidanzata ha così scoperto il tradimento e si è vendicata in un modo insolito e originale. La ragazza ha prima nascosto la sua roba e poi gli ha scritto una lettera costringendolo a una inedita caccia al tesoro: “Se vuoi le tue cose, fai così!”.
E su Internet l’operazione è diventata un successo: un milione e duecento visualizzazioni in 72 ore.

LA LETTERA “Ciao Tesoro, indovina chi ha lasciato Facebook aperto sul proprio computer, e ha ricevuto un messaggio da Kelsi? Sì, proprio tu:) Ma non ti preoccupare, non ho rotto niente. Anzi, sono stata così dolce da impacchettarti le tue cose! Ho anche inventato un gioco divertente, visto che da quando ti conosco so che ti piace cercare le cose, e le altre ragazze! Ecco dove troverai le tue. I tuoi vestiti sono dove ci siamo incontrati la prima volta.
I tuoi videogiochi dove ci siamo dati il primo bacio.
Il tuo laptop è dove abbiamo comprato il primo videogame insieme.
La tua tv è dove l’abbiamo fatto la prima volta.
Tutto il resto, comprese le foto degli ultimi 2 anni della nostra vita insieme sono a casa di Kelsi.
Divertiti!! Ah, non ho rotto o danneggiato nulla ma non posso garantirti che tu possa ritrovare le tue cose! Buona ricerca!”.

CONDIVIDI

Commenti disabilitati

02 Giu 2013

SANT’ALESSIO: VICINO PAVIA LA NATURA INCONTAMINATA DAL 1973

Filed under Argomenti vari

 

di Adam Gatti www.leggo.it
A dieci chilometri da Pavia, a Sant’Alessio con Vialone ci si imbatte in un parco faunistico unico dove è la natura a regnare incontrastata.

Un incredibile progetto nato nel 1973 dalla passione di Antonia e Harry Salamon che hanno perseguito il loro sogno di creare un’oasi dove l’intervento dell’uomo asseconda e non sovrasta l’opera di madre natura.
L’Oasi di Sant’Alessio è un esempio che molti cercano di imitare dove è possibile osservare da vicino centinaia di specie di animali e uccelli selvatici, flora e fauna tipiche della pianura Padana e della foresta tropicale. Stagni, ruscelli, paludi e prati, ricostruiti con un’attenzione minuziosa dell’equilibrio ecologico, da visitare in percorsi ideati per non infastidire gli ospiti del parco. Emozioni da vivere immersi nella natura, come ammirare gli aironi che nidificano nella garzaia. Presenti fenicotteri, cicogne, picchi, caprioli, castori, lontre, armadilli, formichieri, tucani e bradipi. Ore 10-17 (weekend fino alle 18); 13 euro

www.oasisantalessio.org

 

Commenti disabilitati

02 Giu 2013

Non ti auguro, banalmente, di essere felice.Questo è un pensiero per mio figlio è andato a cercar fortuna in AUSTRALIA

Filed under Argomenti vari

Non ti auguro, banalmente, di essere felice: ti auguro di saper trovare la felicità in ogni piccola cosa che ti circonda.
Non ti auguro il meglio facilmente: preferisco sapere che saprai trovare il meglio da ogni situazione.
Non ti auguro di non aver mai paura: preferisco augurarti di trovare il coraggio di andare avanti e vivere fino in fondo la tua vita.
Non ti auguro di non sbagliare mai: accontentati di poter rimediare ai tuoi errori.
Non ti auguro di fare sempre la cosa giusta, ma solo di voler imparare dai tuoi sbagli.
Non ti auguro di non aver bisogno di nessuno: sappi tendere la mano per fati aiutare quando non sei sicuro.
Non ti auguro di avere troppi amci, ma ti auguro di saper essere amichevole con tutti.
Non ti auguro di essere saggio: limitati a saper distinguere tra ciò che è bene e ciò che è male e a saper scegliere la via giusta da seguire.

Commenti disabilitati

02 Giu 2013

SARA TOMMASI CHOC SU FB: “SONO STRAFATTA”

Filed under Argomenti vari

Sara Tommasi è attivissima sulla sua pagina Facebook e ci tiene a condividere con i fan provocazioni di ogni genere, anche quando si tratta di mostrarsi in pessime condizioni. Stavolta la showgirl ha pubblicato in bacheca una foto la cui didascalia parla chiaro: “Strafatta al Mediterraneo di Alba”. Sembrava che Sara, dopo la riabilitazione in clinica, avesse espresso la volontà di cambiare vita, ma sono sempre più preoccupanti parole e immagini affidate alla sua pagina virtuale.

Commenti disabilitati

02 Giu 2013

TORNA A CASA E TROVA LA MAMMA A LETTO CON SCONOSCIUTO: TENTA DI ACCOLTELLARLI

Filed under Argomenti vari

 

Torna inaspettatamente a casa, trova la madre a letto con un uomo e cerca di colpirli con un coltello. E’ successo a Forlì.
Solo l’intervento dei carabinieri ha fermato il giovane, che ora potrebbe dover rispondere di tentato omicidio. È accaduto a Forlì. Protagonista un ventenne che, invece che fermarsi a dormire a casa della fidanzata come previsto, ha fatto ritorno a casa dopo una notte in discoteca. Quando ha scoperto la madre, separata dal marito, a letto con uno sconosciuto il giovane ha letteralmente perso la testa e, afferrato un lungo coltello da cucina, ha dapprima inseguito l’uomo per tutta la casa, cercando di colpirlo, e poi ha tentato di fare altrettanto con la madre, fortunatamente senza riuscirci in entrambi i casi. L’amante della donna nel trambusto è riuscito a chiamare il 112 e a dare l’allarme. Sono stati i militari a fermare e calmare il giovane, disarmandolo. Sarà ora il magistrato a decidere quale ipotesi di reato contestare al giovane che, sebbene madre e compagno non abbiano presentato querela, rischia una denuncia fino al tentato omicidio.

 

Commenti disabilitati