Archive for Novembre 2012

30 Nov 2012

LA FINE DEL MONDO È VICINA, ONLINE SI PUÒ PRENOTARE UN POSTO IN PRIMA FILA

Filed under Argomenti vari

Il 21 dicembre si avvicina, e tra gli scettici e quelli fermamente convinti che la previsione dei Maya sulla fine del mondo sia giusta, un sito Ucraino arriva a proporre pacchetti “viaggio” per scegliere la propria destinazione dopo l’Apocalisse.

BUONI O CATTIVI? Online si può prenotare un posto in paradiso a 15 euro, mentre per le calde braci dell’inferno fanno 18. Ovviamente ci sono sconti comitive e pacchetti tutto compreso, come il “Paradis-All Inclusive”, che con un piccolo extra dà la possibilità di scegliere di vedere il proprio nome scolpito nel “Libro della luce”, una specie di carta d’identità per il regno dei morti. Se non vi piace il celestiale paradiso, si può sempre scegliere di “andare all’inferno” con un pacchetto simile: ci si iscrive alle “Tavole di Satana”. Pensate sia tutto uno scherzo? Avete ragione: sul sito specificano che si tratta di una “campagna utile a sollevare il morale delle persone che temono la fine del mondo”.

1 commento

29 Nov 2012

Brutto scherzo del destino per Marco FabianiMONICA TRAVOLTA E UCCISA SOTTO CASA A 13 ANNI, CHOC NELLE MARCHE

Filed under Argomenti vari

 

Brutto scherzo del destino per Marco Fabiani, un uomo già conosciuto nelle pagine di cronaca per aver ospitato in casa sua, ai domiciliari, Marco Ahmetovic, il rom che, ubriaco alla guida di un furgone, aveva travolto e ucciso, il 23 aprile 2007, quattro ragazzini di Appignano.
Qualche giorno fa, la stessa sorte di quei ragazzi è spettata a sua figlia, morta a soli 13 anni, uccisa da un ragazzo di pochi anni più grande di lei, mentre tornava a casa.
Monica Fabiani viveva con i genitori e altri quattro fratelli. Il giorno dell’incidente era appena scesa dall’autobus e stava attraversando la strada quando una Fiat Uno l’ha travolta scaraventando il piccolo corpo a diversi metri di distanza.
Il 20enne che l’ha investita si è immediatamente fermato e ha avvertito i soccorsi, ma per Monica non c’è stato nulla da fare.
Come riporta Il Resto del Carlino, il tratto di strada in cui la ragazza ha attraversato non è ben illuminato e il giovane non si sarebbe reso conto di nulla, ma il 20enne dovrà comunque giustificare l’elevata velocità in una strada tanto stretta e buia che lo aveva portato addirittura ad andare contromano

1 commento

28 Nov 2012

ELENA SANTARELLI SUL MANIFESTO DISTRAE GLI AUTOMOBILISTI

Filed under Argomenti vari

 

 

Un cartellone pubblicitario sexy, come richiede la pubblicità di un reggiseno, e gli incidenti stradali. Tra le due cose c’è un nesso, come sa bene Elena Santarelli. Su Twitter ha scritto: “Il vigile stamatt mi ha detto:nn so quanti incidenti da stamatt!ahah”. La showgirl si riferisce proprio al cartellone pubblicitario di cui è protagonista per una nota marca di push-up.
Un caso analogo è stato registrato a Milano, dove i residenti sono insorti contro una pubblicità in cui Belen Rodriguez in intimo distrarrebbe dalla guida.

http://grifondoro.blog.tiscali.it/2012/11/22/belen-mostra-la-farfallina-i-milanesi-insorgono-offende-e-distrae/

Forse queste scene  qui sotto distraggono non Belen o la Santarelli

 

 

4 commenti

28 Nov 2012

L’ISTAT: “IN ITALIA BOOM DI RICATTI SESSUALI SUL LAVORO. FA CARRIERA SOLO CHI SI VENDE”

Filed under Argomenti vari

di Isabella Pascuccià www.leggo.it

Al lavoro con il nemico: e quei nemici, per oltre 800mila donne, sono i datori di lavoro e i ricatti sessuali a cui sono state sottoposte. Cifre da brivido quelle dell’ultima indagine Istat e presentata al convegno organizzato da Cgil, Cisl e Uil: a denunciare le molestie subite sul luogo di lavoro sono state 842mila donne, e a 488mila di esse è stata chiesta una disponibilità esplicita a rapporti sessuali.
Ma a rischio sarebbero un milione e 224mila lavoratrici tra i 14 e i 65 anni, l’8,5% del totale, sebbene la fascia più colpita sia tra i 35 e i 54 anni.
La donna che vive da sola, diplomata o laureata e residente in un centro medio-piccolo è la vittima ideale. E i settori in cui il fenomeno è maggiormente registrato sono i trasporti, le comunicazioni e la pubblica amministrazione. A rendere, se è possibile, il quadro più inquietante sono le 247mila donne alle quali la prestazione sessuale è stata richiesta in cambio dell’assunzione.
Il segretario generale della Cgil Susanna Camusso dichiara: «Con politiche che aumentano la diseguaglianza si peggiora la situazione e la crisi ha i suoi effetti: la precarietà aumenta e aumentano molestie e ricatti». E l’indignazione sale di fronte alle 234mila donne a cui la “proposta” è stata fatta per ricevere una promozione e fare carriera, o peggio, per non perdere il posto. In questi casi il 57,2% ha scelto di cambiare impiego, e la percentuale residua? La ricerca indugia anche sulle 125mila lavoratrici che hanno subito varie forme di ricatto, non meglio specificate.
Dietro queste cifre a cinque zeri, ci sono altrettanti datori di lavoro che l’hanno fatta franca. Ma le umiliazioni, le lacrime silenziose e le ferite di tante donne non si rimargineranno, anche se quelle no, non si possono contare.

6 commenti

27 Nov 2012

SALLUSTI, DOMICILIARI IN VILLA CON PISCINA.LA SANTANCHÉ QUERELA: “PRIVACY VIOLATA”

Filed under Argomenti vari

«L’ingiustificabile divulgazione di numerosi dati, di nessuna rilevanza pubblica, e potenziale rischio per l’incentivazione alla commissione di ulteriori gravi reati: furto, rapina, stalking, violenza privata ed altro». È quanto si legge nella denuncia-querela depositata alla Procura della Repubblica dall’avvocato Annamaria Bernardini de Pace su mandato di Daniela Santanchè nei confronti del direttore della Stampa Mario Calabresi e del giornalista che ha firmato l’articolo, con fotografia, pubblicato a pagina 17 del quotidiano dal titolo «Un ‘domicilio’ da 920 metri quadri con piscina coperta e letto king size». «L’articolo – si legge nella querela – si pone in gravissima violazione del decreto 196/03 che tutela la privacy, descrivendo ubicazione e caratteristiche interne ed esterne dell’abitazione della signora Santanchè, nella quale vive pure il figlio minorenne». Nel pezzo pubblicato oggi dal quotidiano di Torino si descrive l’abitazione dell’esponente del Pdl dove il direttore del Giornale Alessandro Sallusti sconterà gli arresti domiciliari: ’920 metri quadri di casa – si legge – su quattro piani e annessa piscina coperta e pure rivestita in madreperla«. Il testo prosegue facendo riferimento poi alle «pareti interne istoriate da una poesia di Verlaine che gira di locale in locale».

5 commenti

24 Nov 2012

ADDIO A J.R. DI ‘DALLAS’. LARRY HAGMAN È MORTO

Filed under Argomenti vari

L’attore americano Larry Hagman, conosciuto soprattutto per aver interpretato il ruolo dello spietato petroliere J.R. Ewing nella serie tv ‘Dallas’ è morto ieri. Il pubblico lo ricorda anche come il maggiore Anthony Nelson della sitcom ‘Strega per amore’. Lo rende noto il the Dallas Morning News. Hagman è deceduto in ospedale a Dallas dopo complicazioni nella sua lotta al cancro, spiega la famiglia in un comunicato. Negli anni 90 a Hagman gli erano stati diagnosticati il cancro al fegato e la cirrosi epatica, dopo decenni di problemi con l’alcol.

8 commenti

22 Nov 2012

BELEN MOSTRA LA FARFALLINA. I MILANESI INSORGONO: “OFFENDE E DISTRAE”

Filed under Argomenti vari

“Offende la sensibilità dei bambini e distrae gli automobilisti e i motociclisti di passaggio in Corso Buenos Aires a Milano”. I residenti del quartiere centrale milanese sono sul piede di guerra: disapprovano l’affissione del maxi manifesto pubblicitario che ritrae Belen Rodriguez in intimo e con il suo celebre tatuaggio ben visibile. Dalle parole sono passati ai fatti e hanno sporto denuncia al commissariato di polizia di Stato, che ha dirottato i residenti alla centrale della polizia locale di Zona 3. “Da giorni le mamme del quartiere ci segnalano il fastidio nel dover passare di fronte al poster mentre accompagnano a casa i figli – dice Paolo Uguccioni, presidente del comitato di quartiere – e fanno giustamente presente il potenziale rischio per la sicurezza della circolazione causato dal poster, che distrae gli automobilisti in un incrocio già di per sé abbastanza pericoloso”. Nella denuncia si definisce il cartellone “molto diseducativo nei confronti dei bambini”, rilevando come “in questo periodo natalizio sarebbe stato certamente più appropriato proporre altri soggetti”.

13 commenti

21 Nov 2012

APPLE, UN DIPENDENTE SI CHIAMA SAM SUNG.IRONIA WEB: “COLLEGA DI ANN DROID”

Filed under Argomenti vari

Sembra una barzelletta, ma invece è tutto vero. Certo è che, se ti chiami Sam Sung, l’ultimo posto dove vorresti lavorare è un negozio Apple. Invece è quello che capita nell’Apple Store Pacific Centre di Vancouver, in Canada, dove il signor Sam Sung, è un giovane dipendente che tutti i giorni subisce le prese in giro dei suoi colleghi, proprio a causa del suo nome. A scoprirlo è stato il blogger Jim Dalrymple di The Loop, che dopo aver postato su internet il suo biglietto da visita, ha scatenato l’ironia degli utenti su blog e forum: «Sam Sung ha un collega di lavoro di nome Mike Rosoft. E una che si chiama Ann Droid, oppure Mike Rosoft». E non poteva mancare lo slogan: «Sam Sung vi consiglia il nuovo iPhone».

3 commenti

19 Nov 2012

IL CANE CHIEDE L’ELEMOSINA:IL VIDEO FA IMPAZZIRE IL WEB

Filed under Argomenti vari

 

Vedere qualcuno chiedere l’elemosina non è una novità, ma se a farlo è un cane il discorso cambia.
Un video diffuso in rete mostra le immagini di un cane aggirarsi tra i tavoli di un locale con in bocca un secchio con il quale raccoglie dei soldi. Contrariamente a quanto accade per gli uomini, il cane riscuote moltissimo successo e in poco tempo il secchio si riempie di soldi.
Lo zampino umano ovviamente c’è, sembra infatti, che il cane sia di un clochard americano che pare abbia preso alla lettera il detto “minimo sforzo, massima resa”.

http://www.leggo.it/video/il_video/16297/203242.shtml

 

16 commenti

18 Nov 2012

GALLIANI AD ABBIATI: “PORTIERE DI M…”

Filed under Argomenti vari

 

L’errore di Cristian Abbiati sul primo gol del Napoli, durante la partita di ieri sera Napoli-Milan, ha decisamente fatto saltare la pazienza ad Adriano Galliani. Le telecamere lo hanno immortalato mentre, colto dalla rabbia, si è lasciato andare a delle espressioni non proprio signorili. «Portiere di m…», così, il delegato del Milan, avrebbe appellato il portiere della squadra, senza risparmiarsi nei giudizi.

http://www.leggo.it/video/la_rabbia_di_galliani/16291/203127.shtml

22 commenti

Articoli precedenti »